avere-piu-fascino

 

Andare x negozi e fare shopping, si sa, è una delle attività preferite da noi donne.

I vestiti, come i cosmetici sono generi che generano speranze: speranza di essere più belle, più affascinanti ed attraenti.

In una parola: per piacere di più e sentirsi più femminili.

Ma purtroppo troppo spesso non lo si fa x se stesse ma nella speranza di piacere di più a qualcuno, che di solito nella mente è l’amante, il marito, il fidanzato o l’amico di turno.

Facci caso: quando ti accingi a comprare un abito, un accessorio o un cosmetico nella tua mente stai pensando a qualcuno per potergli piacere di più, o forse nutri la speranza di catturare la sua attenzione o, più in generale, vuoi sentirti più bella per essere notata.

In sostanza, spessissimo quando si fa shopping si ha in testa un uomo o l’idea che l’abito ci aiuti a trovarlo e senz’altro per sentirsi più attraenti e più belle.

E con queste idee per la mente e per il cuore via che si va a comprare…..ma è necessario fare un po’ di attenzione, perché questo bel passatempo potrebbe trasformarsi in un boomerang e portarti più frustrazione che piacere.

Ti spiego perché.

Questi sono gli scenari in cui ti ci potresti trovare o ritrovare:

SCENARIO 1 –
Poniamo che il sabato tu vada in giro x negozi, mercato o centro commerciale e te lo prendi come un meritato momento di relax dopo una settimana di lavoro.

Vai x curiosare e poi ci scappa la maglietta – di cui naturalmente non ne hai bisogno ma è tanto          carina e in fondo non costa molto e subito dopo pensi in che occasione metterla e se sai di non avere l’occasione te la inventi dicendoti – non si sa mai che qualcuno mi inviti  e così sono attrezzata.

E, forse in cuor tuo speri che l’invito arrivi da un uomo….

Perciò la compri.

SCENARIO 2 –
Sempre di sabato, ormai è un classico, vai a fare una puntata in un outlet dal momento che si possono trovare occasioni, anzi occasionissime a prezzi abbastanza contenuti e poco ti importa se gli abiti che trovi erano di moda lo scorso anno perché quel che importa è che puoi fare incetta di un sacco di roba portabilissima anche quest’anno, di marca, a prezzi abbordabili.

Poniamo che in questa occasione tu vada con un’amica con la quale puoi confrontarti e farti consigliare, ben sapendo che la tua amica è dalla tua parte, cioè ti aiuterà a spendere e a concludere l’affare soprattutto se ti ritrovi indecisa.

Nella tua testa hai l’idea di “fare scorta” e sempre di sottofondo c’è l’uomo…..probabilmente…
l’uomo o l’ipotetico uomo fa capolino dentro di te e quest’idea ti da una sferzata di energia e di speranza, e gli abiti che hai sotto mano ti fanno sentire così sicura di te, così affascinante che non sai resistere.

Complice l’amica, ti butti e compri.

SCENARIO 3 –
Hai un’amica che ha giusto un negozio di abbigliamento, con vestiti così carini, sempre un sacco di novità perciò la vai a trovare non solo di sabato ma magari anche dopo il lavoro per fare due chiacchiere con lei e dare uno sguardo.

In fondo che male c’è?

Succede che tra una chiacchiera e l’altra, non si sa come, non si sa perché ma da lei trovi sempre tutto quello che è all’ultima moda, che proprio non puoi farti scappare e, in questo caso, complice l’amica commerciante, provi “senza impegno” una miriade di abiti, accessori e contro-accessori.

Non hai bisogno di andare in nessun altro negozio perché lì c’è veramente tutto, dalla borsetta alle scarpe, dalla collana al cappello e così via, e potresti pensare che se un uomo ti vedesse vestita
così lo ammalieresti e lui non saprebbe resisterti, che potresti davvero far colpo ed essere notata anche se tu fossi in mezzo a 1000 donne….. e il sogno prende sempre più piede e ti va a colpire sempre di più il portafoglio, perciò compri.

Ti ho fatto questi 3 esempi in 3 scenari diversi ma il succo della questione resta uguale: un sogno che alberga nella tua testa ti fa muovere come un burattino, facendoti spendere anche quando non ne hai la necessità (non hai veramente l’armadio vuoto e sei totalmente senza vestiti, vero?), facendoti spendere e portarti a collezionare abiti, accessori e quant’altro sperando che oltre a farti sentire più femminile, più seducente e più intrigante ti portino a fare centro con lui, in un modo o nell’altro, o di farti trovare pronta all’occasione che forse aspetti da tanto tempo.

Quando il tuo shopping è mosso dal tuo “burattinaio invisibile” – che può essere l’uomo che hai nella mente e/o nel cuore, o anche solo la voglia di sentirti bella – il pericolo enorme è quello di instaurare dentro di te la terribile abitudine del “non saper resistere” e poco importa se non sai resistere alla maglietta, all’abito firmato dell’outlet o dei vestitini ultimo grido, la realtà con la quale ti ritrovi a dover fare i conti sono i tuoi soldi (mancanti nel tuo portafoglio purtroppo).

Soldi spesi per rincorrere un sogno, un’idea, una speranza che, sai benissimo quanto me, che non sarà mai l’abito a farti fare bingo con lui (forse ti è anche successo quella volta che sei veramente uscita con un uomo e lui non s’è accorto della tua mise?)

Non farti incantare da chi ti dice che se ti vesti in modo femminile e all’ultima moda ti aumenta l’autostima, lo charme e il fascino e lui/loro non possono far altro che cadere ai tuoi piedi.

Queste sono belle citazioni pubblicitarie, ma per favore non farti intrappolare da queste idee,
perché diventi uguale a tutte quelle donne che si identificano con l’essere affascinanti tramite un abito, e perché attaccando il tuo portafoglio potrebbero lasciarti senza i soldi necessari per altre spese importanti (cibo, auto, utenze, solo per citartene qualcuna…..)

Potresti rispondermi che spendi e fai shopping:

  1. perché hai uno stipendio e quindi vuoi decidere dove come e quando spendere i tuoi soldi
  2. perché hai assolutamente bisogno di gratificarti in un qualche modo visto che oltre lavorare, vedere ogni tanto qualche amica non fai

e proprio qui sta il nocciolo della questione!

Se sei mancante di soddisfazioni, tamponare con abiti o con qualsiasi altra cosa tu ti senta attratta, purtroppo non ti aiuterà a creare una gratificazione permanente e duratura, ma ti aiuterà molto di più chiederti quali tipo di soddisfazioni ti mancano e di cui ne senti così forte la necessità.

Sentire il bisogno di ricevere soddisfazioni, sul lavoro, nel rapporto con gli altri piuttosto che nei
rapporti affettivi è una necessità sana e normale, ma è malsano che tu vada a colmare questi
vuoti con altri vuoti.

Nel senso: non ti sei forse accorta che dopo che hai comprato quello per cui non hai saputo
resistere e che dovevi averlo assolutamente, non ti ha risolto il tuo problema di fondo del
sentirti soddisfatta?

Un vestito non va a rimediare, a sostituire o a sanare un rapporto che non funziona per esempio, o
non va a riequilibrare una situazione per te frustrante.

     Ci avevi mai pensato?

Non ti sei mai accorta di questo?

Se hai la necessità di “alleggerirti” la vita significa che probabilmente la vivi in modo pesante, che stai vivendo un insieme di situazioni tali per cui rendono la tua vita faticosa, e comprare oggetti equivale a buttare la testa sotto la sabbia per non vedere né tanto meno affrontare per risolvere.

Più spendi e più la situazione si aggrava.

Non voglio spaventarti,  ma soltanto farti rendere conto che spendendo soldi, in un modo che può apparire innocente, non ti aiuterà di un passo a stare meglio, purtroppo.

L’unica cosa che ti aiuterà non solo a stare meglio con te stessa ma pure a salvaguardare il tuo portafoglio è di affrontare la questione che si nasconde sotto lo shopping, cioè il rapporto con l’uomo che ti piace, oppure l’ipotetico rapporto con l’uomo che vorresti avere ma che non hai, o ancora il miraggio di riuscire a trovare l’uomo dei tuoi sogni, o semplicemente aumentare il tuo fascino e la tua bellezza.

Certamente non saranno i vestiti a fare questa magia e fino a che non comprendi che solo il tuo vero fascino, intelligenza, sensibilità e dolcezza saranno gli “accessori” per il tuo rapporto affettivo che hai, che vuoi migliorare o che stai cercando, non ci sarà shopping che tenga e potresti addirittura rischiare di ritrovarti la domenica – il giorno dopo del tuo magico shopping – a sentirti triste e sola, sopra a una montagna di vestiti.

No, non è un gran bell’epilogo e per evitare questa triste e desolante situazione, puoi invertire la rotta andando alla fonte di quella che è la causa del tuo spendere: il rapporto sentimentale che esiste o che desideri e il fascino che vuoi emanare.

I rapporti sentimentali sono vitali per la nostra esistenza ma altrettanto vitale è che siano portati avanti e alimentati ogni giorno, con amore, con dedizione e cuore.

E’ necessario saper guardare con serenità ed obiettività quello che funziona nel rapporto e quello che invece non funziona e poterti rendere conto cosa puoi fare per ristabilire armonia o se è necessario che tu impari a comunicare, per un dialogo alla pari fatto di rispetto e di sostegno reciproci.

E’ necessario che tu abbia una buona idea di te, una solida fiducia in te, in quello che sei, in quello che dici e in quello che fai perché non ci sarà mai nessun abito che ti regalerà come per magia questo fascino che nasce solo ed esclusivamente dalla tua anima.

Rifletti:

Non è forse meglio impegnare i tuoi soldi per “vestirti” del tuo fascino, della tua intelligenza, della tua sicurezza in te, della fiducia in te per mettere in luce questi diamanti che faranno sì che l’uomo che hai o che stai aspettando ne resti abbagliato, incantato ed innamorato?

Si, credo davvero che questo ti piaccia davvero tanto e allora se vuoi “vestirti” come solo una vera donna sa fare, per non aver mai più bisogno di colmare questi vuoti affettivi portandoti a spendere una fortuna inseguendo un sogno, puoi scegliere di incanalare le tue energie, il tuo denaro e il tuo tempo, non più per passeggere gratificazioni ma piuttosto per una soddisfazione duratura che si chiama felicità!

E a questo punto, lo shopping diventa un premio per te, per l’impegno, la costanza, la pazienza e per la riuscita di essere stata in grado di raggiungere quel traguardo che ritenevi lontano e forse impossibile e che invece hai raggiunto.

Lo shopping, dopo che hai investito su di te per imparare a mostrare a te stessa e agli altri le tue parti migliori, le tue uniche caratteristiche, le tue idee e la tua essenza, lo shopping assume i colori di una meravigliosa celebrazione di una tua vittoria!

E forse, per la prima volta comprerai veramente quell’abito per quel momento magico da festeggiare con lui!

Questo è il mio servizio professionale ormai da 20 anni, dove attraverso il mio metodo Sistema Serenità basato sulla riprogrammazione dell’inconscio attraverso tecniche immaginative libere, insieme a semplici metodiche di respirazione posso concretamente aiutarti là dove ancora non sei riuscita, mettendo in atto un processo di miglioramento, maturazione e trasformazione emozionale che tiene conto della realtà che stai vivendo in questo momento, delle tue risorse e potenzialità, delle tue energie fisiche e mentali senza mai forzare nessuno di questi tuoi aspetti, ma rispettandoli in ogni sfaccettatura per guidarti verso il risultato che vuoi avere, dandoti istruzioni su COME FARE e COSA FARE per riequilibrare il tuo stato emotivo e la situazione stessa.

Arrivati a questo punto, se quello che desideri è di mettere in luce il tuo charme e la tua magica essenza interiore, cioè quell’ingrediente che non potrai mai comprare da nessuna parte ma solo far emergere dalla tua anima, se sei veramente decisa a mostrare al mondo le tue qualità raggiungibili solo con impegno e determinazione e vuoi sentirti davvero fiera di te stessa, per scoprire quanto tutto questo susciti verso di te  ammirazione e rispetto, non solo da parte del tuo compagno ma da tutte le persone, compresi famigliari ed amici che ruotano nella tua vita, puoi decidere di intraprendere questo meraviglioso viaggio!

Puoi leggere qui le testimonianze di chi ha intrapreso questo viaggio.

Se anche tu vuoi iniziare il tuo viaggio

prenota subito
una consulenza GRATUITA conoscitiva scrivendo a

www.heartquake.it/contatti/

Un disagio non è per sempre.
Insieme possiamo risolverlo!

Elisabetta – Advanced Counsellor Certificata Professionista

Ti invito a seguire il mio blog dove troverai altri interessanti articoli per te.

Sarò felice di sapere cosa ne pensi lasciando un tuo commento!